CDD INVITO_Layout 1

EasyReading® Font Dislexia Friendly si racconta al Circolo del Design

Pubblicato il

Mercoledì 31 Maggio, a partire dalle 18.30 fino alle 20.00 EasyReading, carattere tipografico ad alta leggibilità progettato per superare le barriere di lettura anche per chi è dislessico, sarà il protagonista di un evento che si svolgerà all’interno del Circolo del Design di Torino (Via Giovanni Giolitti, 26/A).

Modera l’incontro l’architetto e giornalista Liana Pastorin. Prenderanno parte alla chiacchierata Federico Alfonsetti, ideatore del font EasyReading®, Marco Canali, imprenditore & investitore e Uberto Cardellini, consulente di EasyReading Multimedia.

Il Progetto

Nasce dall’idea di agevolare i lettori con dislessia, e tutte le altre categorie di lettori, aiutandoli a decifrare la parola scritta in modo fluido e immediato attraverso un carattere tipografico di alta leggibilità. Il filosofo Watzlawick ci ricorda che “non si può non comunicare” ma per farlo non basta quindi utilizzare le giuste parole, ma bisogna anche far rievocare al pubblico diverse emozioni. Ecco perchè la leggibilità delle parole va di pari passo con quanto queste riescano a comunicare e trasmettere.

La Realizzazione

I princìpi ispiratori scelti sono stati quelli del maestro Bruno Munari: Creatività della ragione. Superare il puro esercizio stilistico autoreferenziale basato sugli antichi concetti di ciò che è bello e ciò che è brutto, e su ciò che è giusto o sbagliato, per raggiungere soluzioni logiche e anche estetiche. Il font è stato realizzato con un approccio alla metodologia progettuale del Design for All (Disegno universale) per il quale la diversità è concepita non come un problema ma come un “valore” agevolante. Dare, quindi, una risposta inclusiva e non esclusiva: un’unica soluzione a più problemi.

La ricerca scientifica

A livello internazionale EasyReading® è l’unico carattere esplicitamente “dedicato” ai lettori dislessici che, sottoposto ad una ricerca scientifica autonoma e indipendente condotta dalla dottoressa Christina Bachmann (psicologo clinico e psicoterapeuta) sul suo grado di leggibilità, ha ottenuto risultati positivi: “Il carattere EasyReading® può essere considerato un valido strumento compensativo per i lettori con dislessia e un font facilitante per tutte le categorie di lettori”.

I riconoscimenti

EasyReading® ha ricevuto dall’Associazione Italiana Dislessia (AID), parere positivo per le sue specifiche caratteristiche grafiche che sono utili ad agevolare la lettura a chi presenta problematiche di Dislessia. Il font ha inoltre ottenuto incentivi per la valorizzazione economica del suo disegno industriale innovativo dal Ministero dello Sviluppo Economico, tramite la Fondazione Valore Italia – Esposizione permanente del Made in Italy e del design italiano.

Il mercato

Secondo le stime più recenti la dislessia oggi interessa almeno il 10% della popolazione mondiale, ovvero circa 700 milioni di persone. Da qui la necessità di dare vita ad un carattere che fosse per tutti. La società EasyReading Multimedia si occupa della commercializzazione del font a livello internazionale.

Implementazione del prodotto

Il font EasyReading al momento è composto da 811 glifi (lettere, numeri, accenti, simboli, punteggiatura), include 6 stili ed è talmente completo da riuscire a coprire l’alfabeto di tutte le lingue che usano caratteri latini. È in fase di realizzazione l’alfabeto cirillico del carattere EasyReading® ed è in fase di studio quello dell’alfabeto greco.

*Durante la serata sono previsti degli intermezzi live di musica blues di alf&cico, sax tenore e chitarra