Ricerche scientifiche

A livello internazionale EasyReading è l’unico carattere esplicitamente creato pensando ai lettori dislessici che, sottoposto a ricerche scientifiche autonome e indipendenti sul suo grado di leggibilità, ha ottenuto risultati positivi.

La ricerca “Può un font essere uno strumento compensativo per i lettori con dislessia?”, condotta dalla dottoressa Christina Bachmann, psicologo clinico e psicoterapeuta del Centro Risorse Clinica Formazione e Intervento in Psicologia di Prato, su un campione ampio e rappresentativo (533 alunni della classe quarta primaria, normolettori e dislessici) nelle conclusioni attesta che:

I risultati, che appaiono significativi da un punto di vista sia statistico che clinico, ci consentono di affermare che EasyReading può essere considerato un valido strumento compensativo per i lettori con dislessia e un font facilitante per tutte le categorie di lettori”.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica “Dislessia. Giornale italiano di ricerca clinica e applicativa” (n. 3/2013), Edizioni Centro Studi Erickson, Trento.

Nel maggio 2018, la Dott.ssa Christina Bachmann ed il Dott. Lauro Mengheri hanno pubblicato in inglese una nuova analisi dei dati succitati, dal titolo: “Dislessia e fonts: è utile un font specifico?” In questo saggio, hanno concluso che: “Il miglioramento clinico risultante da EasyReading è così costante da raggiungere il naturale miglioramento nella lettura di un anno, provando così che EasyReading rende più facile la lettura. Questo dà agli studenti dislessici l’opportunità di riempire in parte il divario tra la scorrevolezza della loro lettura e quella dei loro compagni di classe, semplicemente utilizzando questo font” e che “poichè il miglioramento nella scioltezza e nell’accuratezza della lettura è stato notevole in tutti i gruppi (normolettori, lettori con difficoltà, disclessici e studenti con difficoltà cognitive), EasyReading può essere considerato un importante aiuto per tutti gli studenti”.

“Brain Sciences” 2018 8(5), 89, Mpdi, Basel.

http://www.mdpi.com/2076-3425/8/5/89/html

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter