Salone del libro

EasyReading al Salone del Libro di Torino

Pubblicato il

Salone del libro

Appuntamento al Bookstock Village sabato 20 maggio alle 14.30

E’ stata presentata nei giorni scorsi al Museo del Risorgimento di Torino, l’edizione numero 30° del Salone Internazionale del Libro di Torino: www.salonelibro.it

In calendario il 20 maggio alle ore 14.30 #Oltreilconfine l’evento organizzato da EasyReading, il font ad alta leggibilità Dyslexia Friendly. Appuntamento nel Bookstock Village, l’area dedicata alla Didattica e istruzione.

Anche in questa occasione come nella precedente, andata in scena, lo scorso 27 aprile a Milano, in Casa Lago, si parlerà di inclusività, di diversità come valore aggiunto, di design che vuole andare oltre il semplice oggetto, o carattere tipografico. Essere politicamente corretti non è un reato ma si ha paura a farlo con trasparenza. Richiede una opinione ben precisa, un atteggiamento sociale di estrema attenzione al rispetto, rifuggiando l’offesa verso certe categorie di persone.  Protagonista del panel questo nuovo approccio alla vita, un approccio che richiede la volontà, più che capacità di scegliere. Dove investire, cosa produrre, pubblicare, distribuire, finanziare, sponsorizzare.

A  moderare l’incontro Nadia Afragola (giornalista freelance)

Gli ospiti che interverranno sono:

  • Saluti iniziali: Marco Canali (imprenditore)
  • Il designer: Federico Alfonsetti (il creatore del font EasyReading)
  • Il designer: Massimo Sirelli (Artista, Art director e Docente allo IED di Torino in tecniche di presentazione. Ha appena concluso il ciclo di laboratori per bambini, Un robot per amico, in Fondazione Prada)
  • La ricerca: Christina Bachmann (Psicologo Clinico e Psicoterapeuta / Master Universitario di II Livello in Psicopatologia dell’Apprendimento)
  • La stampa: Danilo Poggio (Corrispondente Avvenire / Direttore Grp)
  • La stampa: Roberto Monteriso (Direttore Grp / Direttore Business Class Magazine)
  • Gli editori: Ulisse Jacomuzzi (Amministratore delegato SEI Editrice)
  • Gli editori: Diego Leone e Alberto Manieri (Casa editrice indipendente Do it human)