Come Dio Comanda

Cinema accessibile a tutti – In sala con EasyReading

Pubblicato il

Il film Come Dio comanda di Gabriele Salvatores sarà finalmente accessibile a tutti e i sottotitoli saranno scritti in EasyReading, il font ad alta leggibilità Dyslexia Friendly
Appuntamento, sabato 6 maggio, a Torino, al Cinema Massimo (Via Verdi) in Sala 3 alle ore 10.30 con la proiezione del film (ingresso libero fino ad esaurimento posti).
La proiezione è il risultato del tirocinio della seconda edizione del Corso Formativo di Accessibilità ai Prodotti Audiovisivi, curato dalla Prof.ssa María Valero Gisbert Presidente del Master Degree in Audiovisual Translation (MTAV) dell’Università di Parma, e realizzato con il contributo della Compagnia di Sanpaolo.
Il film è stato reso accessibile dagli studenti che hanno partecipato parzialmente al corso formativo e provengono dal Master di Traduzione Specialistica per l’Adattamento e il Sottotitolaggio dell’Agenzia Formativa Tuttoeuropa, per l’anno accademico 2016-2017. Al termine della proiezione verranno consegnati gli attestati ai 27 studenti iscritti.

Si ringrazia, per la preziosa collaborazione Gabriele Salvatores, Colorado Film, Rai Cinema e 01 Distribution. La resa accessibile è stata supervisionata e montata da Sub-Ti Access La sottotitolazione è realizzata con EasyReading, il Font ad alta leggibilità.

La Trama di Come Dio Comanda La storia è ambientata a Varrano, un immaginario paesotto del Nord Italia fortemente industrializzato, dove i campi e i boschi si alternano ai capannoni, le tangenziali e i centri commerciali. La narrazione ruota attorno a Rino e Cristiano Zena, padre e figlio tredicenne, abbandonati dalla madre di Cristiano poco dopo la sua nascita. Rino è un trentaseienne, beve, è un violento e vive di espedienti; tuttavia ha con Cristiano un legame fortissimo ed è ossessionato dalla paura di perderlo, braccato dall’assistente sociale Beppe Trecca. Anche Cristiano ama profondamente il padre: è per lui il riferimento più importante e gli dà piena fiducia, pur accettando i suoi difetti. I loro unici amici sono Danilo Aprea e Corrado Rumitz, detto Quattro Formaggi…..
Straordinaria prova di Timi, Germano e De Luigi. Il film ha vinto due David di Donatello per il miglior autore della fotografia (Italo Petriccione) e per i migliori effetti visivi digitali (EDI).

Associazione Torino + Cultura Accessibile Onlus
Via della Rocca 24 bis – 10123 Torino
Direzione e Sviluppo Progetto – Daniela Trunfio daniela.trunfio@fastwebnet.it

 

N.A.